Sua maestà il Pasticciotto

I turisti in visita per il Salento forse ne saranno ignari, ma il Pasticciotto leccese non è nato a Lecce, bensì in questa bottega pasticcera della provincia di Lecce, nella pittoresca città di Galatina, nel lontano 1745 nella pasticceria della famiglia Ascalone durante la festivita’ di San Paolo (guaritore delle tarantate). Nicola Ascalone s’impegnava ad inventare qualcosa per affrontare la difficile situazione di crisi che colpiva la sua bottega e tra una torta e un dolce si ritrovo’ con un po’ d’impasto e un po’ di crema non sufficiente per un’altro dolce, decidendo cosi’ di mettere quell’impasto in una piccola formina di rame. Riempi’ la formina di rame con la crema rimasta e infornò la sua nuova creazione un pasticcio, inconsapevole che avrebbe fatto la storia della pasticceria. Regalo’ quel “pasticcio”ancora caldo ad un passante, furono immensi i complimenti ricevuti. Nacque cosi’ il “pasticciotto” de “Lascalone”,da allora il successo fu immediato e da quel giorno il pasticciotto divenne il dolce tipico Salentino. Ancora oggi nella pasticceria Ascalone il tempo sembra essersi fermato: il locale, piccolo e poco arredato, sembra riportare indietro di cent’anni; le vetrine esterne mostrano alcune prelibatezze come gioielli, ma all’interno non stupitevi se non trovate il classico bancone di dolci: tutto è infatti nel retro pasticceria, dove continuamente vengono sfornate paste. Il pasticciotto Salentino è balzato poi ultimamente agli onori della cronaca per l’exploit fatto registrare dal maestro pasticciere Angelo Bisconti un pasticcere che ha avuto la brillante idea di dedicare una versione Black del già famoso dolce salentino al presidente degli U.S.A. Barack Obama. La fama del pasticciotto Obama ha quindi varcato i confini nazionali arrivando fino in America; la produzione, che nel gennaio del 2009 era di appena 50 pezzi al giorno, ora supera i 15mila pezzi ogni settimana. La degustazione del ‘Pasticciotto Obama’ è stata inserita dal portale statunitense dei viaggi Travelerstoday.com tra le quattro cose da non perdere per chi si reca in Europa nel 2014.

Ovviamente vi invitiamo a recarvi in salento per degustarlo in tutte le sue forme e accezioni, ma nel caso in cui non vi possa essere possibile raggiungerci di seguito vi forniamo una ricetta per preparare in casa la dolce delizia.

Ingredienti:
per 6 persone
per la pasta frolla:
500g. di farina, 250g. di burro, 200g. di zucchero, 3 tuorli.
per la crema:
½ lt di Latte, 3 uova, 125g. di zucchero, 1 bustina di vanillina.

Preparazione:
Per preparare la pasta frolla: strofinare con le mani il burro e la farina, fate una fontana e al centro mettete i tuorli d’uovo, lo zucchero e impastate molto rapidamente. Formate una palla e avvolgetela nella pellicola e mettete in frigo per 30 minuti.
Per preparare la crema:
Mescolare in una ciotola le uova, zucchero e la vanillina. Aggiungere la farina setacciata continuando a mescolare. Versare il latte bollente sul composto, mettere sul fuoco e mescolare fino a che inizia il bollore.Togliere dal fuoco e far raffreddare.

Tirare la pasta frolla messa precedentemente nel frigo e formare 2 dischi da 30 cm., rivestire il fondo dello stampo, versare la crema e ricoprire con il 2 disco. Chiudere il bordo e infornare per 20 minuti a 180°

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *